Sviluppare sistemi di trasporto eco e socialmente compatibili

Fare del bene all’ambiente ed alla societá nel suo complesso non é soltanto un bello slogan. La nostra azienda produce esternalitá positive riducendo inquinamento, morti e feriti sulle strade, intasamenti delle vie di comunicazione, tempi di trasporto delle persone.

L’ambiente, il risparmio energetico, il petrolio, sono elementi che nel divenire quotidiano si muovono lentamente intorno a noi, troppe volte in modo impercettibile.
Il loro controllo, il preservarli, l’ottimizzarli, siamo certi crei valore per la societá e per il sistema economico nel suo complesso; il passare dalle esternalitá negative del trasporto stradale a quelle virtuose del sistema ferroviario non solo consente risparmio di enormi risorse ma le mette a disposizione della crescita.

Noi ci sforziamo nel nostro piccolo a realizzare al meglio il nostro business, nella convinzione di dover investire e perseguire il benessere collettivo nel lungo periodo.
I nostri collaboratori operano con noi con la coscienza di fare del bene al mondo in cui vivono, per loro, per i loro figli e per le generazioni future.

La sicurezza al 1° posto in tutte le scelte

Perseguire la sicurezza come valore va oltre l’idea di preservare l’integritá fisica di chi lavora con noi. Se non c’é sicurezza non c’é azienda, e se non c’é azienda non c’é futuro.
Guardare lontano fa parte del nostro DNA.

Fare sicurezza vuol dire fare cultura della sicurezza, vuol dire che l’azienda si impegna si a rispettare i massimi standard normativi, ma si impegna anche a far si che collaboratori, fornitori e la piccola galassia che gravita intorno a noi operi al massimo livello di attenzione.

download pdf

Il valore della risorsa umana

Si dice spesso che le aziende sono fatte di capitali, uomini ed organizzazione. Ma quale di questi tre elementi va collocato al primo posto? O sono equivalenti in termini di importanza? Noi operiamo nella certezza che il valore della risorsa “uomo” vada collocato sul gradino piú alto, costruendo l’azienda, la sua struttura e scrivendo la propria storia intorno a questo valore.

Gli uomini elevati a valore rappresentano la nostra forza, l’elemento che accresce il capitale, e che consente al sistema azienda di essere protagonista e vincente sui mercati.

Guardare lontano per andare lontano

Mettersi al centro di due binari rettilinei per guardare due linee parallele che si congiungo verso l’orizzonte esprime al meglio la nostra idea di dove vogliamo arrivare: lontano.

Noi operiamo senza limiti temporali spinti da un vision che ci vuole portare a crescere, ad affermare il nostro brand sui mercati europei, a diventare un’azienda globale, strutturata, solida, rispettata e considerata. Ambiamo a congiungere lo spazio muovendo merci e persone con sicurezza, efficienza, qualitá.Noi operiamo senza limiti temporali spinti da un vision che ci vuole portare a crescere, ad affermare il nostro brand sui mercati europei, a diventare un’azienda globale, strutturata, solida, rispettata e considerata. Ambiamo a congiungere lo spazio muovendo merci e persone con sicurezza, efficienza, qualitá.

Viviamo in un mondo economico complesso ed altamente competitivo, ed il mercato ferroviario non é da meno. La concorrenza é per noi la madre dell’efficienza del mercato.
Ma il trasporto su ferrovia siamo certi avere enormi margini di crescita; la domanda di mobilitá di merci e persone triplicherá nei prossimi dieci anni.

Pochi mercati potranno aspirare a tali livelli di espansione.
La ferrovia é una grande rete e gli operatori, avranno la responsabilitá sociale nel consentire al sistema Europa di crescere in modo equilibrato e pertanto dovranno creare tra loro sinergie per dare ai fruitori servizi, prezzi e qualitá.

ilaria-tedeschi
arianna-carelli
3dc2f26

Cordialità, famigliarità e tanta disponibilità sono tre semplici parole (che non bastano) per descrivere quello che ho trovato nella G.T.S. Al giorno d’oggi non è semplice trovare aziende che accolgono con il sorriso degli studenti abituati a stare sempre dietro dei banchi e che non sono mai stati proiettati in un vero ambiente lavorativo. Mi sono sentita trattata non come una semplice studentessa, ma come parte integrante della grande “famiglia di G.T.S”. Ho svolto il progetto con la passione con la quale ogni giorno mi alzo e svolgo il mio semplice “lavoro” da studentessa. Penso che un semplice grazie non basti per farvi capire quello che nei giorni passati mi avete insegnato… Custodirò con tanta premura quello che la mi avete trasmesso.

Ilaria Tedeschi – Laureanda in ingegneria gestionale

Ho intrapreso il percorso in GTS con molta voglia di imparare e sono rimasta notevolmente colpita dalla professionalità e preparazione dell’azienda, dal suo approccio sostenibile alla tutela ambientale e dal bagaglio culturale e di conoscenze che di volta in volta mi hanno trasferito. Sin dal primo giorno sono stata coinvolta in un ambiente caratterialmente stimolante e composto da colleghi professionalmente preparati e sin da subito affabili in ogni loro caratteristica personale. Inoltre, ciò che mi ha molto colpita sono stati i valori umani che permeano l’azienda in ogni suo reparto e che creano veri e propri rapporti che spesso superano il confine della mera professionalità, facendo si che tutti possano sentirsi componenti di una “grande famiglia”. Questa esperienza, in tutte le sue sfaccettature, ha contribuito a formare la figura del professionista che un domani vorrei diventare, dandomi la possibilità di conoscere e affrontare al tempo stesso il mondo del lavoro che mi attende.

Arianna Carelli

Nel gennaio 2015 Alessio Muciaccia, è intervenuto nel mio corso “Business e sostenibilità” per raccontare come GTS pratichi la responsabilità sociale d’impresa, all’interno di una consapevole visione strategica e con effetti positivi sulla capacità innovativa e competitiva. Essere esposti a concreti ed efficaci esempi di azioni sostenibili, dall’attenzione per l’ambiente, a quella per le persone (in primis per i dipendenti), è essenziale per formare futuri ingegneri gestionali che desiderino e sappiano a loro volta “contaminare” di sostenibilità la gestione d’impresa.

Prof. Pierpaolo Pontrandolfo