Contributo FerroBonus 2017 2019

Cosa è il Ferrobonus?

Il Ferrobonus è un incentivo economico previsto nella Legge di Stabilità 2016 e approvato del Governo Italiano con Decreto del 10 ottobre 2017 volto alla promozione e diffusione del trasporto intermodale ferroviario in Italia. L’importo totale stanziato per questa misura ammonta a 20 milioni di euro per il periodo 2017-2018 e 40 milioni di euro per il periodo 2018-2019.

L’emissione e gestione di tale incentivo è disciplinata da un regolamento pubblicato approvato con Decreto n. 125 del 12/07/2017 dal Ministero dei Trasporti.

A cosa serve il Ferrobonus?

Il trasporto merci intermodale utilizzando la ferrovia quale forma di trasporto primaria rappresenta la soluzione più sostenibile sia per l’ambiente che per l’economia delle imprese.

Ogni treno in Italia è in grado di trasportare l’equivalente di 33 tir (da 28 tonnellate di portata) riducendo o azzerando in questo modo tutte le problematiche (incidenti, traffico, inquinamento) legate al trasporto stradale.

Governo Italiano e Comunità Europea vista l’importanza e i chiari benefici di tale tipologia di trasporto hanno intrapreso un percorso volto a incentivarne la diffusione lanciando una serie di misure con l’obiettivo di trasferire entro il 2025 il 30% del trasporto merci in Europa su rotaia (oggi siamo all’8-10%).

A chi è destinato il Ferrobonus?

Il ferrobonus è destinato a:

  1. Imprese ferroviarie (come GTS Rail)
  2. MTO (Multimodal Transport Operator come GTS)
  3. Tutte le aziende (dall’azienda manifatturiera ad un’altra azienda di trasporto) che sceglieranno di trasportare merci utilizzando il trasporto intermodale ferroviario GTS sia in Italia che in Europa (purché percorrano almeno 150km nel nostro paese).

A quanto ammonta il contributo?

Il Decreto prevede un contributo massimo riconosciuto di 2,5 euro per treno \ km da suddividere equamente (50/50) tra MTO (GTS) ed azienda che ha commissionato il trasporto (cliente).

Per comprendere meglio il calcolo e il contributo finale destinato alle imprese immaginiamo un trasporto effettuato da Legnano (Mi) ad Altamura (Ba) corrispondente a circa 880 km di tratta ferroviaria (Milano-Bari) sul treno GTS Rail. L’importo massimo che l’MTO riceverà sarà di 2.200 € (880 * 2,5) a treno da suddividere tra i circa 33 carichi per un risultato medio stimabile di 66€ a container trasportato. Tale contributo dovrà infine essere suddiviso equamente (50/50) tra MTO e azienda generando quindi un incentivo finale per l’impresa cliente di 33€.

Il coefficiente utilizzato di 2,5€ per treno\km rappresenta il massimo imputabile e si ottiene a consuntivo (quindi a fine 2018 per il primo anno e fine 2019 per il secondo) dividendo l’importo stanziato dal governo (20-40 milioni di €) per il totale dei treni\km rendicontati dalle imprese ferroviarie ed MTO richiedenti.

Come richiedere l’incentivo del Ferrobonus?

GTS provvederà automaticamente a rendicontare tutti i trasporti realizzati e richiedere il contributo per i propri clienti.

Ricevuta l’approvazione e il pagamento dell’incentivo GTS provvederà a inoltrare al cliente la somma spettante entro 60 giorni.

Per dubbi o informazioni è possibile scriverci a ferrobonus@gtslogistic.com

Come possiamo aiutarti?